Articoli

Corsi nell’Agroalimentare aperti a tutti gli interessati

Vuoi saperne di più su Inglese Tecnico,  Filiera Ortofrutticola,  Agricoltura Biologica?

 

La Fondazione organizza presso la propria sede Legale in S.C. 138 Cda Marangi n°26 Locorotondo (BA), dei pacchetti di mini Corsi Full-Immersion.

La frequenza ai Corsi di preparazione è libera ed a pagamento.

 

Nell’ambito del Corso ITS “Tecnico Superiore della Gestione del post-raccolta della filiera ortofrutticola”:

  • Inglese (25 ore dal 19 al 23 settembre 2016)
  • Principi di Filiera Ortofrutticola (25 ore dal 12 al 16 settembre 2016)

La quota di iscrizione di Euro 80,00 da versare a mezzo bonifico bancario intestato alla Fondazione ITS – IBAN: IT 62 A086 0741 5200 00000362 394, con causale ACPP.

Le domande di iscrizione devono pervenire entro il 31 agosto 2016, compilando online il Modello di Iscrizione e con upload del documento di identità e attestazione versamento quota di iscrizione.

 

 

 

Nell’ambito del Corso ITS “Tecnico Superiore in Agricoltura Biologica”:

  • Inglese (25 ore dal 19 al 23 settembre 2016)
  • Principi di Agricoltura Biologica (25 ore dal 12 al 16 settembre 2016)

La quota di iscrizione di Euro 80,00 da versare a mezzo bonifico bancario intestato alla Fondazione ITS – IBAN: IT 62 A086 0741 5200 00000362 394, con causale ACPB.

Le domande di iscrizione devono pervenire entro il 7 settembre 2016, compilando online il Modello di Iscrizione e con upload del documento di identità e attestazione versamento quota di iscrizione.

 

I Corsi saranno attivati con almeno 20 iscritti.

 

 

 

PSR Puglia: Aiuti per avvio alle imprese di giovani agricoltori

Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020

Misura O6 Sviluppo delle aziende agricole e delle imprese

Sottomisura 6.1 “Aiuto all’avviamento di imprese per i giovani agricoltori” e altre Sottomisure/Operazione comprese nel Pacchetto Giovani

 

Avviso pubblico per l’avviamento di imprese di giovani agricoltori e per altri interventi compresi nel Pacchetto Giovani, nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale ( PSR ) 2014-2020.

Obiettivo generale del bando è sviluppare la competitività nel settore delle imprese agricole pugliesi e la promozione di insediamenti di giovani in agricoltura.

L’insediamento deve avvenire nell’ambito di un’azienda agricola ricadente nel territorio della Regione Puglia e tutti gli interventi previsti dal bando devono essere realizzati in Puglia.

Le proposte potranno essere presentate a partire dal 5 Settembre.

Scarica la determina:

DAG n. 248/2016 e Avviso

Specializzati nell’Agroalimentare

OFFERTA FORMATIVA CORSI ITS 2016-18

cliccaqui

 

 

 

Approvata costituzione del PTP AGRI-POLO

NASCE IL POLO TECNICO PROFESSIONALE SETTORE AGROALIMENTARE IN PUGLIA

La proposta avente come capofila la Fondazione ITS Agroalimentare Puglia più 166 Partner ha finalmente ottenuto la sua ufficialità.

Con deliberazione della Giunta Regionale n°1112 del 19 luglio 2016 è stata approvata la costituzione del Polo Tecnico Professionale AGRI-POLO , settore agroalimentare, nel settore integrato regionale di istruzione e formazione.

Un percorso iniziato nel 2013 si è concluso oggi con la comunicazione da parte della Dirigente Dott.ssa Maria Rosaria Gemma Sviluppo Economico, Innovazione, Istruzione e Lavoto del Dipartimento Sezione Scuola, Università e Ricerca della Regione Puglia.

Grande soddisfazione da parte del Presidente Prof. Savino, l’intero staff della Fondazione.

Si ringraziano tutti i Partner che hanno creduto nel progetto.

 

 

Si allega Delibera Regioanale:

DGR 1112 del 19.7.2016 POLI

 

Offerta Formativa Corsi ITS Agroalimentare Puglia 2016-18

Corsi ITS di specializzazione tecnica post diploma

In 2000 ore di cui 800 di stage, si acquisiscono le competenze richieste dal mondo del lavoro

Specializzazione Post Diploma

Tecnico Superiore in Agricoltura Biologica

FINALITÀ DEL CORSO ITS

Obiettivo principale è quello di formare Tecnici Superiori in possesso di conoscenze e competenze professionali per fornire servizi completi di assistenza tecnica. In particolare il tecnico sarà in grado non solo di verificare ma anche di garantire la conformità del processo produttivo delle imprese biologiche e biodinamiche agli obiettivi ambientali, sociali ed economici dell’agricoltura.

A tal fine sarà fornita l’opportunità di acquisire tutte le necessarie abilitazioni regolamentate richieste per la conduzione di aziende agricole e di trasformazione sia proprie che condotte da terzi (sicurezza sul lavoro, autorizzazione all’impiego di fitofarmaci, primo soccorso, ecc.).

SBOCCHI OCCUPAZIONALI

Il Tecnico Superiore in Agricoltura Biologica potrà svolgere la propria professione in qualità di dipendente e/o consulente per aziende agroalimentari biologiche e/o per strutture di assistenza tecnica specializzata e/o Enti di Certificazione.

Inoltre, potrà svolgere l’attività di IAP (Imprenditori agricoli a titolo principale) in Agricoltura Biologica.

Se in possesso dei titoli abilitanti (diploma scuola superiore in materie agricole) potrà svolgere attività ispettiva ai sensi del Reg. CE 834/07, con la qualifica di Ispettore del Biologico.

 

cliccaqui

 

 

Specializzazione Post Diploma

Tecnico Superiore della Gestione del post-raccolta della filiera ortofrutticola

FINALITÀ DEL CORSO ITS

Il Corso mira a formare professionisti con un’elevata conoscenza e abilità di applicazione delle principali tecniche di conservazione in post-raccolta, salvaguardando la salubrità dei prodotti e ridurne gli sprechi, capace di promuovere il consumo di una più ampia gamma varietale che comprenda il ricco giacimento della biodiversità regionale e la valorizzazione di prodotti di nicchia e di relazionarsi con gli altri tecnici che si occupano dei diversi segmenti della filiera.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI

La figura tecnica formata potrà svolgere attività in qualità di dipendente e/o consulente presso imprese e centrali ortofrutticole, magazzini di condizionamento, piattaforme logistiche di distribuzione, nonché per la GDO (ipermercati e supermercati).

Altresì, il Tecnico potrà operare presso imprese di progettazione e costruzione di impianti di condizionamento oltre che di aziende specializzate nella loro manutenzione ed assistenza tecnica.

 

cliccaqui


Per Info:

Fondazione ITS Istituto Tecnico Superiore

Area “Nuove Tecnologie per il Made in Italy

Sistema Alimentare – Settore Produzioni Agroalimentari”

S.C. 138 C.da Marangi n.26 – 70010 Locorotondo (BA)

Tel. 080.4312767 | Fax 080.4312767 | Cell. 346.1816334

pec:  fonditsagroalimentare@legalmail.it

www.itsagroalimentarepuglia.it

Poli Tecnico Professionali: approvazione Graduatorie – Primo AGRI-POLO

Viene approvata la proposta di AGRI-POLO per il comparto Agroalimentare  avente come capofila la Fondazione ITS – Agroalimentare Puglia con una Valutazione di 98/100!!! Primi in assoluto…
Siamo all’inizio di una nuova sfida che ha come obiettivo l’integrazione delle filiere operative con le filiere formative!!

Con Determinazione della Sezione Scuola Università e Ricerca n. 19 del 15 marzo 2016 è stata pubblicata l’approvazione delle Graduatorie relativa all’Avviso pubblico per la presentazione di manifestazioni di interesse alla costituzione dei Poli Tecnico Professionali adottato con D.D. n. 41 del 29/10/2015.
Il provvedimento è pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n.33 del 24 Marzo 2016.

Scarica la Determinazione del Dirigente Sezione Scuola Università e Ricerca n_ 19 del 15 marzo 2016 Graduatoria

EXPO: INCONTRO CONCLUSIVO DELLA FONDAZIONE COORDINATRICE DELLA RETE AGRITS

Domenica 18 ottobre, ore 11:00 – 12:30

EXPO 2015 – PALAZZO ITALIA

3° piano Vivaio Scuole

 

INCONTRO CONCLUSIVO DELLA FONDAZIONE COORDINATRICE DELLA RETE AGRITS :

 

I PROGETTI DIGITALI PER LA BIODIVERSITÀ

 

 

 

 

Interverranno:

Vito Nicola Savino  

(Coordinatore della Rete AgrITS – Presidente ITS Agroalimentare Puglia)

 

Antonio Palmisano

(Presidente CRSFA “BASILE CARAMIA” di Locorotondo)

 

Pasquale Venerito

(CRSFA “Basile Caramia” di Locorotondo)

Attività della Regione PUGLIA per il Recupero del Germoplasma

 

Giovanna Bottalico

(Università degli Studi di Bari Aldo Moro)

Miglioramento sanitario e biotecnologie

 

IL PROGETTO DIGITALE “OGLIAROLA OLIVA Una Storia Biodiversa”

 (Fondazione ITS Agroalimentare Puglia)

 

Scarica: Invito Incontro Expo ITS Agroalimentare Puglia 18 ottobre _2_

 

RETE AGRITIS

Le Fondazioni ITS dell’Ambito Agroalimentare hanno sottoscritto il 15/05/2013 un Accordo di Rete il cui scopo è la messa in atto di azioni coordinate al fine di erogare, a livello nazionale, un offerta formativa omogenea nonché promuovere rapporti stabili con Enti pubblici (Ministeri, Regioni, Camere di Commercio, ecc.), Organismi di diritto pubblico, Enti privati, Organizzazioni e Ordini professionali,  Consorzi e Associazioni di imprese, ecc.  Il coordinamento di questo Accordo di Rete è stato affidato al Prof. Vito Nicola Savino, Presidente della Fondazione ITS Agroalimentare di Puglia. Fanno parte della Rete: ITS Agroalimentare Puglia ; ITS Albatros Messina; ITS Bio Campus Borgo Piave (LT); ITS D.E.Mo.S. (CB); ITS Conegliano Veneto (TV);  ITS Minoprio (CO); ITS Parma San Secondo Parmense (PR);  ITS Agroalimentare di Teramo;ITS Agroalimentare di Vetralla (VT)

 

 

BIODIVERSITÀ DEGLI AgrITS AD EXPO 2015

Presentati al MIUR i progetti digitali degli Istituti Tecnici Superiori della Rete AgrITS pensati per l’esposizione universale di Milano

21 aprile 2015 – Presentati al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, alla presenza del Sottosegretario di Stato con delega all’Istruzione Tecnica e Professionale Onorevole Gabriele Toccafondi, le attività per Expo 2015 della Rete tra le Fondazioni ITS dell’Ambito Agroalimentare (AgrITS).

Nello specifico si tratta di progetti digitali, che verranno proiettati presso il Padiglione Italia nell’Ambito del Progetto Vivaio Scuole, sono stati creati da alcune delle Fondazioni facenti parte della rete e hanno come tematica comune la “Biodiversità”, uno dei temi più importanti che saranno affrontati ad Expo.

Bisogna discutere con i giovani di biodiversità, ha affermato durante l’incontro il Prof. Vito Nicola Savino Presidente della Fondazione ITS Agroalimentare di Puglia e coordinatore della Rete, perché nel tempo si sono perse varietà coltivabili e quindi un patrimonio non più recuperabile. La biodiversità può essere molto utile per affrontare disastri di attacchi di patogeni questo può essere un tema fondamentale per lo sviluppo del territorio.”

La biodiversità infatti è indice di salute di un territorio ma, la globalizzazione tende a standardizzare i prodotti e a farci dimenticare i sapori autentici. Per questo oggi è importante premiare le piccole aziende e le tipicità locali che ci restituiscono il gusto inconfondibile di un territorio. La biodiversità rappresenta una delle grandi sfide dei nostri tempi ed andrebbe affrontata iniziando sia un percorso di recupero della diverse varietà legate al territorio, sia puntando sulla qualità dei prodotti anziché sulla quantità e sullo sfruttamento indiscriminato del territorio.

“La biodiversità è una scelta eccellente per Expo, ha poi continuato Emanuele Bobbio Coordinatore Nazionale degli Assessori alla Formazione,  perché è un tema fondamentale per la difesa dell’ambiente e per la nostra identità culturale. Siamo sicuri che il nostro mondo possa fare a meno delle migliaia di varietà di mele esistenti e consumare solo le 4 o 5 che  vengono commercializzate? I consumatori sono disposi di fare a meno dei gusti e tradizioni della biodiversità. La biodiversità è una possibilità di sviluppo come lo sono gli ITS per il nostro paese.”

Parlando di ITS l’On. Alba Sasso, Assessore alla Formazione Regione Puglia, ha precisato “L’importanza degli ITS è che sono un modello. L’individuazione del profilo attraverso l’indagine dei fabbisogni formativi è una scelta precisa, essa è fatta di concerto con le imprese e le istituzioni e questa è la soluzione per raggiungere gli standard occupazionali degli ITS che in Puglia sono dell’84%. Inoltre, i poli tecnico professionali insieme agli ITS possono servire sicuramente allo sviluppo del Paese.

A seguire l’On. Toccafondi ha chiuso la conferenza di presentazione con importanti parole a favore degli ITS e della Rete dicendo che: “Oggi se andiamo in parlamento e diciamo di chiudere gli ITS c’è la sommossa popolare. I numeri dimostrano che è una realtà vincente. Gli ITS che hanno i maggiori risultati sono quelli che hanno saputo curvare l’offerta formativa verso le esigenze delle aziende. La Rete AgrITS è un punto di novità positiva che si aggiunge agli ITS che sono nati con lo spirito di essere multi regionali. La biodiversità può essere una novità imprenditoriale di mercato. Si può uscire dagli ITS e diventare imprenditori. L’Agri business da possibilità puntando sulla cultura, tradizione e storia. I ragazzi andranno ad Expo perché è una ricchezza per loro. Far vedere dentro Expo cosa si fa nella suola è importante. Pertanto, le 7 giornate degli ITS saranno anche le nostre giornate.”

A seguire durante un lunch preparato  dagli studenti dell’Istituto Tecnico Agrario Emilio Sereni di Roma, nella suggestiva Sala dei Ministri del MIUR sono stati proiettati i video dai titoli molto accattivanti: “Ogliarola Oliva: una storia biodiversa”, presentato dall’ITS Agroalimentare Puglia ; “Pane & Culture”, presentato dall’ ITS Albatros Messina; “Il lungo cammino del bufalo da animale da soma a animale da reddito”, presentato dall’ ITS Bio Campus Borgo Piave (LT); “Quando la Coltura diventa Cultura”, presentato dall’ ITS D.E.Mo.S. (CB); “Biodiversità nelle produzioni agroalimentari”, presentato dall’ ITS Conegliano Veneto (TV);  “Don’t worry Bio Apple”, presentato dall’ ITS Minoprio (CO); “Il Pomodoro è Verde”, presentato dall’ ITS Parma San Secondo Parmense (PR). In allegato una scheda tecnica di ciascun lavoro.

CALENDARIO PRESENTAZIONI AD EXPO 2015

  • Domenica 10 maggio dalle 11.30 alle 13.00 – Fondazione ITS D.E.Mo.S. di Campobasso (PASTA E LEGUMI)
  • Lunedì 15 giugno dalle 11.30 alle 13.00 – Fondazione ITS Albatros (CEREALI)
  • Giovedì 2 luglio  dalle 10 alle 11.30   – Fondazione ITS Minoprio (FRUTTA)
  • Giovedì 2 luglio dalle 11.30 alle 13.00  – Fondazione ITS Parma (POMODORO)
  • Giovedì 20 agosto dalle 15 alle 16.30 – Fondazione ITS Biocampus “Latina” (LATTE DI BUFALA)
  • Venerdì 11 settembre dalle 11.30 alle 13.00 – Fondazione ITS Veneto (VINO)
  • Domenica 18 ottobre dalle 11.30 alle 13.00 – Fondazione IT Puglia (OLIVO-OLIO)

RETE AGRITIS

Le Fondazioni ITS dell’Ambito Agroalimentare hanno sottoscritto il 15/05/2013 un Accordo di Rete il cui scopo è la messa in atto di azioni coordinate al fine di erogare, a livello nazionale, un offerta formativa omogenea nonché promuovere rapporti stabili con Enti pubblici (Ministeri, Regioni, Camere di Commercio, ecc.), Organismi di diritto pubblico, Enti privati, Organizzazioni e Ordini professionali,  Consorzi e Associazioni di imprese, ecc.  Il coordinamento di questo Accordo di Rete è stato affidato al Prof. Vito Nicola Savino, Presidente della Fondazione ITS Agroalimentare di Puglia. Fanno parte della Rete: ITS Agroalimentare Puglia ; ITS Albatros Messina; ITS Bio Campus Borgo Piave (LT); ITS D.E.Mo.S. (CB); ITS Conegliano Veneto (TV);  ITS Minoprio (CO); ITS Parma San Secondo Parmense (PR);  ITS Agroalimentare di Teramo;ITS Agroalimentare di Vetralla (VT)

Press contact: Fabrizio Savigni – fsavigni@gmail.com – +39 3455117406

Scarica CS Post Conferenza rev Maggi

ITS Agroalimentare Puglia capofila nazionale della Rete AgrITS: Presentazione progetti per EXPO di Milano

Il prossimo 21 aprile dalle ore 11:30, presso la Sala della Comunicazione del MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca), in Viale Trastevere 76/A (Roma) verranno presentate ufficialmente, alla presenza del Sottosegretario di Stato con delega all’Istruzione Tecnica e Professionale Onorevole Gabriele Toccafondi, le attività per Expo 2015 della Rete tra le Fondazioni ITS dell’Ambito Agroalimentare (AgrITS).

Nell’ambito di questo incontro saranno introdotti dal coordinatore della Rete, il Prof. Vito Nicola Savino, i lavori che sono stati pensati e sviluppati per Expo 2015 e che verranno proiettati presso il Padiglione Italia nell’Ambito del Progetto Vivaio Scuole. Si tratta di progetti digitali che, creati da alcune Fondazioni facenti parte della Rete, hanno come tematica comune la “Biodiversità”.

Scienza e tecnologia per l’agricoltura e la biodiversità, afferma il Prof. Savino,  è uno dei temi più importanti che saranno affrontati ad Expo. La biodiversità è indice di salute di un territorio ma, la globalizzazione tende a standardizzare i prodotti e a farci dimenticare i sapori autentici. Per questo oggi è importante premiare le piccole aziende e le tipicità locali che ci restituiscono il gusto inconfondibile di un territorio. La biodiversità rappresenta una delle grandi sfide dei nostri tempi ed andrebbe affrontata iniziando sia un percorso di recupero della diverse varietà legate al territorio, sia puntando sulla qualità dei prodotti anziché sulla quantità e sullo sfruttamento indiscriminato del territorio”.

Questi gli argomenti trattati nei lavori dai titoli molto accattivanti che potranno essere visionati in anteprima il 21 aprile: “Ogliarola Oliva: una storia biodiversa”, presentato dalla Dott.ssa Maria Grazia Piepoli dell’ITS Agroalimentare Puglia ; “Pane & Culture”, presentato dalla Prof.ssa Elvira D’Orazio dell’ ITS Albatros Messina; “Il lungo cammino del bufalo da animale da soma a animale da reddito”, presentato dal Dott. Pierpaolo Pontecorvo dell’ ITS Bio Campus Borgo Piave (LT) “Quando la Coltura diventa Cultura”, presentato dalla Dott.ssa Rosa Ferro  dell’ ITS D.E.Mo.S. (CB); “Biodiversità nelle produzioni agroalimentari”, presentato dalla  Prof.ssa Damiana Tarvilli dell’ ITS Conegliano Veneto (TV);  “Don’t worry Bio Apple”, presentato dal Sig. Luciano Airaghi dell’ ITS Minoprio (CO); “Il Pomodoro è Verde?”, presentato dalla Dott.ssa Annalisa Roscelli dell’ ITS Parma San Secondo Parmense (PR).

Al termine dell’ incontro , nella suggestiva Sala dei Ministri del MIUR sarà servito un divertente e colorato lunch preparato dagli studenti dell’Istituto Tecnico Agrario Emilio Sereni di Roma.

CALENDARIO PRESENTAZIONI AD EXPO 2015

  • Domenica 10 maggio dalle 11.30 alle 13.00 – Fondazione ITS D.E.Mo.S. di Campobasso (PASTA E LEGUMI)
  • Lunedì 15 giugno dalle 11.30 alle 13.00 – Fondazione ITS Albatros (CEREALI)
  • Giovedì 2 luglio  dalle 10 alle 11.30   – Fondazione ITS Minoprio (FRUTTA)
  • Giovedì 2 luglio dalle 11.30 alle 13.00  – Fondazione ITS Parma (POMODORO)
  • Giovedì 20 agosto dalle 15 alle 16.30 – Fondazione ITS Biocampus “Latina” (LATTE DI BUFALA)
  • Venerdì 11 settembre dalle 11.30 alle 13.00 – Fondazione ITS Veneto (VINO)
  • Domenica 18 ottobre dalle 11.30 alle 13.00 – Fondazione IT Puglia (OLIVO-OLIO)

RETE AGRITIS

Le Fondazioni ITS dell’Ambito Agroalimentare hanno sottoscritto il 15/05/2013 un Accordo di Rete il cui scopo è la messa in atto di azioni coordinate al fine di erogare, a livello nazionale, un offerta formativa omogenea nonché promuovere rapporti stabili con Enti pubblici (Ministeri, Regioni, Camere di Commercio, ecc.), Organismi di diritto pubblico, Enti privati, Organizzazioni e Ordini professionali,  Consorzi e Associazioni di imprese, ecc.  Il coordinamento di questo Accordo di Rete è stato affidato al Prof. Vito Nicola Savino, Presidente della Fondazione ITS Agroalimentare di Puglia. Fanno parte della Rete: ITS Agroalimentare Puglia; ITS Albatros Messina; ITS Bio Campus Borgo Piave (LT); ITS D.E.Mo.S. (CB); ITS Conegliano Veneto (TV);  ITS Minoprio (CO); ITS Parma San Secondo Parmense (PR);  ITS Agroalimentare di Teramo; ITS Agroalimentare di Vetralla (VT)

 

SCARICA:

Comunicato Stampa

Invito Conferenza Stampa

Eventi

Nessun risultato

Spiacente, nessun articolo corrisponde ai tuoi criteri