Offerta Formativa 2015-17 ITS TOSCANA

La Fondazione ITS E.A.T. – Eccellenza Agro-alimentare Toscana sta avviando i due  primi corsi ITS nel territorio toscano.

In particolare, in Grosseto partirà il prossimo 3 febbraio un percorso ITS  per “Tecnico superiore responsabile delle produzioni e delle trasformazioni agro-alimentari e agro-industriali”, per il quale sino alla fine di marzo 2016 è ancora possibile inserire fino a 5-6 partecipanti.

Su Firenze stiamo pubblicizzando il percorso ITS “Tecnico superiore per il controllo, la valorizzazione e il marketing delle produzioni agrarie, agro-alimentari e agro-industriali” le cui iscrizioni scadono il 15 marzo 2016.

Si allegano informative:

BrochureITS_Firenze TECNICO SUPERIORE PER IL CONTROLLO, LA VALORIZZAZIONE E IL MARKETING DELLE PRODUZIONI AGRARIE, AGRO-ALIMENTARI
E AGRO-INDUSTRIALI

BrochureITS Grosseto TECNICO SUPERIORE RESPONSABILE DELLE PRODUZIONI E DELLE TRASFORMAZIONI AGRO-ALIMENTARI E AGRO-INDUSTRIALI

EXPO: INCONTRO CONCLUSIVO DELLA FONDAZIONE COORDINATRICE DELLA RETE AGRITS

Domenica 18 ottobre, ore 11:00 – 12:30

EXPO 2015 – PALAZZO ITALIA

3° piano Vivaio Scuole

 

INCONTRO CONCLUSIVO DELLA FONDAZIONE COORDINATRICE DELLA RETE AGRITS :

 

I PROGETTI DIGITALI PER LA BIODIVERSITÀ

 

 

 

 

Interverranno:

Vito Nicola Savino  

(Coordinatore della Rete AgrITS – Presidente ITS Agroalimentare Puglia)

 

Antonio Palmisano

(Presidente CRSFA “BASILE CARAMIA” di Locorotondo)

 

Pasquale Venerito

(CRSFA “Basile Caramia” di Locorotondo)

Attività della Regione PUGLIA per il Recupero del Germoplasma

 

Giovanna Bottalico

(Università degli Studi di Bari Aldo Moro)

Miglioramento sanitario e biotecnologie

 

IL PROGETTO DIGITALE “OGLIAROLA OLIVA Una Storia Biodiversa”

 (Fondazione ITS Agroalimentare Puglia)

 

Scarica: Invito Incontro Expo ITS Agroalimentare Puglia 18 ottobre _2_

 

RETE AGRITIS

Le Fondazioni ITS dell’Ambito Agroalimentare hanno sottoscritto il 15/05/2013 un Accordo di Rete il cui scopo è la messa in atto di azioni coordinate al fine di erogare, a livello nazionale, un offerta formativa omogenea nonché promuovere rapporti stabili con Enti pubblici (Ministeri, Regioni, Camere di Commercio, ecc.), Organismi di diritto pubblico, Enti privati, Organizzazioni e Ordini professionali,  Consorzi e Associazioni di imprese, ecc.  Il coordinamento di questo Accordo di Rete è stato affidato al Prof. Vito Nicola Savino, Presidente della Fondazione ITS Agroalimentare di Puglia. Fanno parte della Rete: ITS Agroalimentare Puglia ; ITS Albatros Messina; ITS Bio Campus Borgo Piave (LT); ITS D.E.Mo.S. (CB); ITS Conegliano Veneto (TV);  ITS Minoprio (CO); ITS Parma San Secondo Parmense (PR);  ITS Agroalimentare di Teramo;ITS Agroalimentare di Vetralla (VT)

 

 

5xmille alla Fondazione ITS

Dona il tuo 5permille alla Fondazione ITS Agroalimentare Puglia

E’ possibile sostenere la Fondazione ITS– Istituto Tecnico Superiore Area “Nuove Tecnologie per il Made in Italy – Sistema Alimentare – Settore Produzioni Agroalimentari” SC 138 Cda Marangi n.26 – 70010 Locorotondo (BA) destinando il 5 per mille dell’IRPEF.

E’ sufficiente compilare il modulo allegato alla dichiarazione dei redditi e firmare la casella “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale, delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori di cui all’art. 10, c. 1, lett a) del D. Lgs. N. 460 del 1997” indicando il Codice Fiscale della Fondazione ITS Agroalimentare Puglia  07105100726.

AIUTACI A PERSEGUIRE LA “MISSION” DELLA FONDAZIONE

  • assicurare, con continuità, l’offerta di tecnici superiori a livello post-secondario in relazione a figure che rispondano alla domanda proveniente dal mondo del lavoro pubblico e privato in relazione al settore Agroalimentari;
  • sostenere l’integrazione tra i sistemi di istruzione, formazione e lavoro, con particolare riferimento ai poli tecnico-professionali di cui all’articolo 13, comma 2, della legge n. 40/07, per diffondere la cultura tecnica e scientifica;
  • sostenere le misure per l’innovazione e il trasferimento tecnologico alle piccole e medie imprese;
  • diffondere la cultura tecnica e scientifica e promuovere l’orientamento dei giovani e delle loro famiglie verso le professioni tecniche;
  • stabilire organici rapporti con i fondi inter professionali per la formazione continua dei lavoratori

COS’E’ IL 5 PER MILLE

E’ una parte dell’imposta IRPEF che ogni lavoratore dipendente e ogni cittadino versa allo Stato.

NON COSTA NULLA

Non è un’alternativa all’8 per mille destinato alle confessioni religiose.
Non implica alcun onere aggiuntivo.

Se non viene espressa la propria scelta, il 5 per mille confluisce comunque nelle casse dello Stato.

COME SI FA

Per destinare il tuo 5 per mille alla Fondazione ITS è sufficiente segnalarlo al commercialista o al CAF al momento della compilazione della dichiarazione dei redditi, portando con te il promemoria seguente.  Per coloro che non sono tenuti a presentare la dichiarazione dei redditi è sufficiente compilare la scheda allegata al CUD 2014.

5xmille alla Fondazione ITS